La Suprema Corte di Cassazione, Sez. VI, con la sentenza 14/3/2020 n. 6975, sancisce il sacrosanto diritto del cliente bancario - spesso ignorato dai Giudici di merito - ad ottenere tutta la documentazione afferente i rapporti intercorsi o intercorrenti con l’Istituto.
Il D.L. n° 23 datato 8 aprile 2020, cd “Decreto Liquidità”, all'art. 5 con una disposizione sintetica ma densa di conseguenze, ha posticipato l'entrata in vigore del nuovo Codice della Crisi d'impresa e dell'insolvenza (d.lgs. n° 14/2019) al 1 settembre 2021.
Il Golden Power nasce nel 2012 per proteggere alcune aziende chiave dell’industria italiana, attraverso un diritto di veto da parte del governo, verso le aziende cosiddette strategiche per il territorio nazionale. Tale diritto viene esercitato su operazioni di acquisto di quote azionarie parziali o complessive, salvaguardando le aziende da speculatori internazionali.
La nuova economia è quella della “conoscenza” come “forza" produttiva; il lavoro operaio e impiegatizio non è più quello ripetitivo standardizzato della grande fabbrica Tayloriana, richiede conoscenze per compiere valutazioni autonome nell'esecuzione; il lavoratore è sempre meno operaio e impiegato e sempre più collaboratore, in quanto portatore di valore aggiunto per l'azienda, in un rapporto gerarchico con il management di tipo verticale collaborativo e non più piramidale.
Emergenza sanitaria “Covid-19”. Possibili ricadute sulla responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato ex d.lgs. 231/2001. Lo scopo che ci si pone, è interrogarsi sulle potenziali ricadute dell’emergenza sanitaria portata dal Covid-19 su tale normativa ed il relativo modello di organizzazione, gestione e controllo specie per le società che esercitano attività produttiva e commerciale. E’ possibile che a breve si assista ad interventi sulla disciplina da parte delle Autorità.
Come da fonte ANSA - ROMA, 17 APR – riportiamo la notizia della conferma dei vertici e cda di Mediocredito Centrale durante l'Assemblea ordinaria dei soci che nella giornata di ieri ha approvato il Bilancio dell'esercizio al 31 dicembre 2019, deliberando di destinare l'utile di esercizio di...
A parte il potenziamento dell’accesso al credito, che merita un capitolo a parte (motivo per cui la questione verrà affrontata separatamente), tra le misure di sostengo finanziario alle imprese per fronteggiare l’emergenza CoronaVirus, vi è quella che prevede la possibilità di trasformare in crediti d’imposta le imposte anticipate (di seguito DTA) riferite a perdite fiscali ed eccedenze ACE, anche se non iscritte a bilancio, nel caso in cui si cedano crediti deteriorati (c.d. NPL), ovvero crediti pecuniari vantati verso debitori inadempienti.
In questo periodo di piena emergenza sanitaria non sono mancati comportamenti scorretti posti in essere da sedicenti professionisti e da note piattaforme di vendita online ai danni dei consumatori, in merito alla commercializzazione e vendita di prodotti e/o farmaci vantanti presunte proprietà o capacità di contrasto alla diffusione del virus o di dispositivi diagnostici da utilizzare a domicilio, anche da non esperti in materia di test diagnostici.
E se, invece di lamentarci per il fatto che dobbiamo restare a casa senza lavorare dovessimo apprezzare questo periodo, definendolo così: sabbatico? Quello che sta accadendo, a parte il fatto che c’è un’emergenza per una grave pandemia mondiale, è che i nostri governi ci stanno obbligando a restare a casa, senza andare al lavoro. La maggior parte delle imprese del mondo occidentale, civile ed industrializzato, è costretto a fermarsi per legge, senza possibilità di guadagnare per mantenersi.
Il Meccanismo Europeo di Stabilità è un'organizzazione internazionale a carattere regionale nata come fondo finanziario europeo per la stabilità finanziaria della zona euro. In queste ore, è stato raggiunto l’accordo all’Eurogruppo in merito al Mes: gli stati membri potranno utilizzare 540 miliardi di euro senza alcuna condizione, ma solo per SPESE SANITARIE.
X