Coronavirus, arrivano le direttive per i concorsi pubblici

0
869

La Direttiva fornisce le prime istruzioni sull’ordinario svolgimento delle attività nelle pubbliche amministrazioni al di fuori delle cosiddette “aree rosse”.

Pubblicata la Direttiva 1/2020 dal ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, contenente le prime indicazioni per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 nelle pubbliche amministrazioni al di fuori delle cosiddette “aree rosse”.

La Direttiva fornisce le prime istruzioni, anche di carattere precauzionale, sull’ordinario svolgimento dell’attività amministrativa e della prestazione lavorativa, sulle missioni, sulle attività formative, sui seminari e i convegni.

Anche i concorsi pubblici 2020 avranno notevoli ripercussioni per effetto dell’emergenza coronavirus, pertanto, la Direttiva all’art. 7 indica le misure da adottare per evitare il contagio nello svolgimento di procedure concorsuali. In particolare:

– nello svolgimento delle procedure concorsuali le amministrazioni adottano le opportune misure organizzativevolte a ridurre i contatti ravvicinati tra i candidati, garantendo comunque la necessaria distanza di sicurezza, durante la fase dell’accesso e dell’uscita dalla sede, dell’identificazione e dello svolgimento delle prove;

– le amministrazioni che hanno in corso di svolgimento procedure concorsuali rispetto alle quali non sia già stato reso noto il calendario delle prove concorsuali, preselettive e scritte, in collaborazione con il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria locale competente per territorio, valutano l’eventuale necessità di riprogrammare le date di svolgimento delle prove di concorso, in ragione dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria e tenuto conto della provenienza territoriale e del numero massimo dei candidati attesi;

– le amministrazioni che hanno reso noto il calendario di prove concorsuali preselettive e scritte forniscono adeguata e sollecita informativa alle autorità sanitarie, ai fini delle eventuali determinazioni di competenza, comunicando la sede, le date programmate per lo svolgimento delle prove, nonché il numero e la provenienza territoriale in termini di residenza e/o domicilio dei candidati.

Anche il FormezPA si è adeguato alle istruzioni. In particolare, ha pubblicato sul profilo ufficiale i punti che saranno osservati nei concorsi Formez: autocertificazione di tutti i candidati; distanza di sicurezza durante la fase di accesso, identificazione, svolgimento e uscita dalla sede di concorso; indagine in termini di residenza e domicilio dei canditati. E ancora: sanificazione della sede e area separata per le donne in stato di gravidanza.

Allo stato, non si registra una sospensione generalizzata dei concorsi nelle aree geografiche non direttamente coinvolte nell’emergenza, ma a Roma l’ordinanza emessa dalla sindaca Raggi ha previsto l’annullamento in via preventiva delle procedure concorsuali che si dovevano tenere nella Capitale.

Potrebbero esserci dunque rinvii sulle date delle prove pubblicate in Gazzetta Ufficiale: occorrerà consultare regolarmente i siti web delle amministrazioni interessate.

Di avv. Marika Di Biase

Rirpoduzione riservata ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui