Decidere è il primo passo verso il successo

0
279

Terzo appuntamento di una rubrica in esclusiva ideata da Alessio Crociani, Wellness Coach, in collaborazione con AS Finanza&Consumo, per condividere con i nostri lettori alcuni strumenti che aiutano ad incrementare significativamente il potenziale personale da subito.

Conoscete il fenomeno delle “new year resolutions”? C´è un fenomeno molto strano che prende forma ogni 1 gennaio. Quello delle promesse del nuovo anno! Dopo le Feste Natalizie, regolarmente, ogni persona volenterosa, armata delle migliori intenzioni, fa una lista di cose che vuole cambiare per l´anno nuovo.

In fondo chi di noi non ha, almeno una volta nella vita, desiderato di migliorarsi? Di cambiare un comportamento o un´abitudine che sentiamo non andare bene?

Eppure, nonostante i buoni propositi, non sempre queste intenzioni hanno successo. Esperienze vissute a volte come piccole delusioni, ma a volte anche come grandi fallimenti, rischiando oltretutto di minare la consapevolezza del nostro potenziale.

Come è possibile, quindi, evitare di ricadere in vecchi comportamenti nocivi e rimanere consistenti con la nostra scelta di cambiamento?

Nei miei studi di pedagogia e psicologia del cambiamento mi sono trovato a studiare il “Modello TransTeorico” di Prochaska e Diclemente che fa luce su molti aspetti fondamentali del cambiamento e su come affrontarlo nel migliore dei modi. Il metodo contempla diverse fasi in cui ognuno di noi passa nel momento in cui decide di modificare qualcosa nella propria vita:

– Precontemplazione (non c´é motivazione a cambiare);

– Contemplazione (cominciamo a pensare al cambiamento);

– Determinazione (si pianifica un cambiamento nell’immediato futuro);

– Azione (si compie un cambiamento);

– Mantenimento (il cambiamento è avvenuto da 6 mesi o più);

– Uscita definitiva dal vecchio modello (il nuovo comportamento diventa automatico);

– Ricaduta (si riprende il comportamento nocivo, si analizza cosa non ha funzionato e si pianifica il ritorno ad uno degli stadi precedenti del modello).

Strumento fondamentale nel Modello TransTeorico è la bilancia decisionale, che consiste nella valutazione comparativa dei pro e contro del cambiamento desiderato. Quando pensiamo di approcciare ad un cambiamento, la maggior parte di noi non considera tutti gli aspetti in modo completo. Spesso facciamo quello che pensiamo “dovremmo” fare, evitiamo di fare cose che non ci sentiamo di fare, o semplicemente ci sentiamo confusi o sopraffatti e smettiamo di pensarci. Pensare ai pro e ai contro sia del cambiamento che del non cambiamento è un modo per assicurarci di aver considerato tutto in maniera dettagliata. Soprattutto, questo può aiutarci a tenere fede al nostro piano nei momenti di stress o tentazione. Per questo, come primo passo vi invito a cliccare questo link per scaricare il file con l’esercizio della bilancia decisionale.

Una volta compilato lo schema, leggete attentamente cercando di partecipare sentimentalmente alla lettura capendo cosa significa per voi quello che avete scritto. Una volta finito di leggere emozionalmente, non sarete obbligati a cambiare per forza ma potrete scegliere autonomamente.

Tutto dipenderà da quello, se lo volete voi intensamente e improrogabilmente oppure no.

Decidere viene dal latino “de caedere” che significa “da tagliare”. Significa che quando decidete, per davvero, tagliate fuori ogni altra soluzione. Il famoso “ci dò un taglio”! Se vi sentite pronti a questo, a prendervi la responsabilità della vostra scelta, a non accettare mai più determinate situazioni, a non tornare mai più indietro, per qualsiasi motivo, allora siete pronti per la grande promessa.

Difatti, uno dei primi passi del modello TransTeorico, una volta deciso di intraprendere il cambiamento, è di prendersene la responsabilità davanti al resto del gruppo. Promettete quindi a voi stessi, a qualcuno che amate o che vi sta vicino in questo processo. Promettete in maniera solenne che non tornerete più indietro. Qualsiasi cosa succeda!

Faccio lo stesso con i partecipanti al mio programma Winning Tribe (https://crocianicoaching.com/winning-tribes/), nel quale chiedo a ognuno innanzi tutto di promettere prendendosi la responsabilità della loro scelta. Una volta fatto, traccio a terra una linea, reale od immaginaria. Quella sarà la porta d´ingresso verso una nuova parte della loro vita dove il vecchio comportamento non esisterà più. Ci sarà solo spazio per la nuova versione di loro.

Vi invito a fare lo stesso, è un esercizio molto intenso e significativo: decidete, tracciate una linea e promettete. Dopodiché chiudete gli occhi, respirate profondamente e, quando vi sentirete pronti, passate la linea. Da quel momento in poi il vecchio comportamento non esisterà più e ci sarà solo una nuova versione di voi con nuovi comportamenti più allineati alla vostra voglia di miglioramento. Dipende solo da voi. Basta scuse e “dateci un taglio”… una volta per tutte! 

Di Alessio Crociani, wellness coach Crociani Coaching

Riproduzione riservata ©

Vedi anche https://www.asfinanza.com/la-formula-del-successo/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui