Home Eventi e Formazione Giurisprudenza

Giurisprudenza

Contiene le sentenze e i commenti alle stesse.

Commento all'Ordinanza Trib. Bari 20.4.2020 a cura di Studio Lepore - Associazione Professionale. Il principio che, se l’interesse di mora, stabilito in un dato contratto di finanziamento, lo sia in misura numerica uguale al tasso soglia riferibile alla stessa tipologia contrattuale, detto tasso è di per sé usurario, in quanto sono da aggiungersi percentualmente – come peraltro prevede la norma del codice penale – le spese di istruttoria, le spese di perizia e di assicurazione che, inevitabilmente, farebbero superare lo sbarramento della soglia usuraria voluta dallo Stato.
TAEG indicato in contratto difforme da quello effettivamente ricalcolato. Tribunale di Rimini, sent. n. 57/2020 del 23 gennaio 2020, est. Monaco.
Analizzando la sentenza del Tribunale di Brindisi n. 75 del 15 gennaio 2020, est. Sales, è stato rilevato dal CTP la presenza di usura nella pattuizione del tasso di mora. Per sostenere questa tesi e le successive risoluzioni della sentenza si fa appello:
Nell’ambito del procedimento di composizione della crisi da sovraindebitamento l’Iva può essere falcidiata. Corte Costituzionale, sent. n. 245 del 29 novembre 2019.
Il contratto di swap, per il Tribunale di Torino, non è un contratto “tipo”, in quanto non inquadrato dalla disciplina legislativa, oneroso ed aleatorio, contraddistinto da scambio a scadenze prefissate di flussi di cassa, prodotti dall’applicazione di diversi parametri ad uno stesso capitale di riferimento (c.d. nozionale).
TASSI NEI CONTRATTI DI CONTO CORRENTE NON ESPRESSI IN FORMA SCRITTA. Tribunale di Frosinone, sent. n. 254 del 16 marzo 2020, est. Masetti
Tribunale di Napoli, sentenza n° 1340 del 2020 emessa in data 7.2.2020 in funzione di Giudice di secondo grado avverso una sentenza pronunciata dal Giudice di Pace che aveva escluso dal diritto al rimborso per il cliente consumatore i costi up front sostenuti per l’erogazione del finanziamento estinto anticipatamente.
Il tema delle fideiussioni è costantemente dibattuto nelle aule dei Tribunali e spesso è oggetto di pronunce da parte della Corte di Cassazione. É innegabile l'attualità del tema delle fideiussioni, ma spesso una cattiva lettura delle sentenze o una eccessiva superficialità nell'individuare il principio di massima che...
Le procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento, disciplinate dalla L. n° 3/2012, nella loro finalità di permettere la ripartenza economica (fresh start) del soggetto che vi accede, vedono nelle banche dati creditizie SIC, un importante “alleato” con il quale operare in sinergia. Si tratta di una duplice cooperazione: in primis in fase di accesso alla procedura di cui alla Legge Salva Suicidi ed in secundis nella fase successiva alla ottenuta esdebitazione.
OBBLIGO DI ESCLUSIVA PER I PROFESSORI UNIVERSITARI A TEMPO PIENO E SANZIONI DI CUI ALL'ART 53 D.LGS 165 DEL 2001
X