Metti in… moto il successo.

0
349

Sesto appuntamento di una rubrica in esclusiva ideata da Alessio Crociani, wellness coach, in collaborazione con AS Finanza&Consumo, per condividere con i nostri lettori alcuni strumenti che aiutano ad incrementare significativamente il potenziale personale da subito.

Nel primo articolo di questa rubrica (https://www.asfinanza.com/il-successo-passa-dal-benessere-personale/) abbiamo sottolineato come il benessere sia “uno stato emotivo, mentale, fisico, sociale e spirituale che consente alle persone di raggiungere e mantenere il loro potenziale personale nella società”.

Fino ad oggi abbiamo cercato di dare dei punti fermi su come approcciare alla vita quotidiana in maniera più ecologica verso noi stessi, come essere forti mentalmente nella scelta delle nostre azioni attraverso la conoscenza di sé stessi, e come goderci il viaggio nel miglior modo possibile. Ma per fare questo dobbiamo tenere in considerazione anche “il mezzo” con cui intraprendiamo il viaggio, parliamo di quello “stato fisico” enunciato nella definizione di benessere.

Immaginate di avere un raffreddore o un fastidioso mal di schiena o essere costantemente stanchi a causa di una condizione fisica povera. In una situazione del genere, sareste in grado di essere efficienti ed efficaci al massimo delle vostre potenzialità? Ovviamente no; spesso quando ci troviamo in una di queste condizioni restiamo direttamente a casa per recuperare e ritrovare una migliore condizione. Tempo, opportunità e, spesso, soldi persi.

Eppure un sistema immunitario inefficiente, una muscolatura debole e una condizione povera sono problemi semplici da risolvere. Centinaia di ricerche hanno già dimostrato come una attività fisica costante aiuti a migliorare i 3 aspetti sopra citati, e non solo (nel mio programma Winning Tribe parlo di questo – https://studio.youtube.com/video/cdYKE6ySarI/edit)!

Tanto per iniziare bisogna evidenziare il concetto di prevenzione. Molte volte non facciamo molto o addirittura facciamo nulla per prenderci cura della nostra forma fisica fino a che non cominciano ad insorgere i problemi. A quel punto prendiamo due direzioni: 1) ci attiviamo per migliorare o tamponare il problema; 2) ci arrendiamo e ci lasciamo in balia degli eventi.

La cosa più importante diventa allora prevenire il problema prima che si manifesti.

Se ci pensate non è proprio un concetto del tutto nuovo. Ognuno di noi si lava i denti ogni giorno anche più volte al giorno, oppure no? Il motivo è che vogliamo prevenire problemi fastidiosi come alitosi, carie, ascessi, e così via. Problemi limitanti, dolorosi e, una volta finiti dal dentista, anche costosi. Quindi, fin da quando siamo bambini, ci è stato insegnato di lavare i denti costantemente e con molta cura. La mia domanda è: perché usiamo la prevenzione in maniera così sistematica ed attenta verso la nostra bocca e non lo facciamo per il resto del corpo?

Concetto facile da capire ma, a volte, di difficile realizzazione.

Molti dei miei clienti sostengono di “non avere tempo”.

Beh, non è proprio così. A fare la differenza non è il tempo, tutti abbiamo 24h al giorno. A fare la differenza è come usiamo il nostro tempo e che priorità diamo alle diverse attività. Pareto sostiene che il 20% delle cose che facciamo ci porta l’80% dei risultati. Essere focalizzati su quel 20%, ovvero le nostre priorità, è basilare e la cura di noi stessi è uno di questi.

Qual è, quindi, un modo semplice per operare un cambiamento in questo senso?

Semplice, porsi questa domanda: quali sono le 3 cose più importanti della mia vita? Se una di queste non è “noi stessi” allora corriamo seriamente il rischio di sbandare durante il tragitto. A me piace dire che noi siamo le persone più importanti della nostra vita. I figli, i partner, i genitori, loro sono le persone che amiamo di più, anche più di noi stessi. Ma se NOI non stiamo al 100% non saremmo in grado di dare loro il nostro 100%, per questo siamo così importanti! Se stiamo male, se siamo tristi, se siamo depressi, non è così facile riuscire a dare agli altri il meglio di noi.

Quindi possiamo cominciare prendendoci cura di noi stessi come facciamo per i nostri denti, ritagliando una piccola parte della giornata per dedicarla a qualsiasi attività che migliori la nostra forma fisica, le nostre difese immunitarie ed il nostro spirito. Alcuni lo vedono anche come un gesto di egoismo. In realtà è un gesto d’amore verso voi stessi e chi vi circonda perché, in qualche modo, ognuno di voi ne beneficerà. Il primo passo in questa direzione è decidere di farlo (https://www.asfinanza.com/decidere-e-il-primo-passo-verso-il-successo/) e pianificare per ogni giorno della settimana 30’ da dedicare al proprio benessere fisico sotto forma di allenamento, movimento o, perché no, ogni tanto anche un bel trattamento rigenerante.

Vi aspetto nel prossimo articolo ed intanto vi auguro… giorni “movimentati”!

Di Alessio Crociani, wellness coach Crociani Coaching

Riproduzione riservata ©

Vedi anche https://www.asfinanza.com/in-volo-verso-il-successo/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui